Variazioni su temi di diritto del lavoro

 

Corte costituzionale 27 gennaio 2017, n. 28 (Referendum popolare sulla disciplina del lavoro accessorio)

La richiesta di referendum sulla disciplina del lavoro accessorio


È ammissibile la richiesta di referendum popolare inerente all’abrogazione di disposizioni del decreto legislativo n. 81 del 2015, in tema di prestazioni di lavoro accessorio.


Disposizioni sul lavoro accessorio (voucher) - Richiesta di referendum popolare abrogativo - ammissibilità

Registrati per leggere il seguito...

Corte costituzionale 21 dicembre 2016, n. 290, ord. (Ancora sul cosiddetto trattenimento in servizio degli avvocati dello Stato)
Tribunale amministrativo regionale per le Marche 19 novembre 2015, ord. (avvocatura dello Stato ed età pensionabile)
Corte costituzionale 10 giugno 2016, n. 133 (il trattenimento in servizio degli avvocati dello Stato)


Non sono fondate le questioni di legittimità costituzionale dell’art. 1 del decreto – legge n. 90 del 2014, convertito in legge, con modificazioni, dalla legge n. 114 del 2014, sull’istituto della prosecuzione del rapporto di lavoro degli avvocati dello Stato dopo il raggiungimento dell’età pensionabile.


Avvocati dello Stato - prosecuzione del rapporto di lavoro dopo il raggiungimento dell'età pensionabile - questione di legittimità costituzionale - infondata


L’ordinanza conferma il principio della sentenza Corte costituzionale 10 giugno 2016, n. 133, pubblicata su questo Sito, e risolve la questione di legittimità costituzionale sollevata dalla pronuncia Tribunale amministrativo regionale per le Marche 19 novembre 2015, ord., del pari pubblicata su questo Sito. Si rinvia ai due commenti. 

Registrati per leggere il seguito...

Corte costituzionale 11 gennaio 2017, n. 7
Il divieto di trasferimento di somme dalle casse previdenziali dei liberi professionisti allo Stato


E’ illegittimo sul piano costituzionale l’art. 8, comma terzo, del decreto – legge n. 95 del 2012, convertito con modificazioni dalla legge n. 135 del 2012, nella parte in cui prevede che le somme derivanti dalle riduzioni di spesa ivi previste siano versate ogni anno dalla Cassa nazionale di previdenza e assistenza per i dottori commercialisti a un apposito capitolo di entrata del bilancio dello Stato. 


Somme derivanti da riduzioni di spesa previdenziale - trasferimento ad apposito capitolo del bilancio statale -illegittimità

Registrati per leggere il seguito...

Login

Accesso Utenti

Indice 3/2018

cover 3 2018

Loghi

Variazioni su Temi di Diritto del Lavoro
Iscrizione al R.O.C. n. 25223
ISSN 2499-4650
© G. Giappichelli Editore s.r.l.