Variazioni su temi di diritto del lavoro

 

Cass. 21 giugno 2016, n. 12824 (procedimento disciplinare e procedimento penale)
Un precedente non condivisibile sul collegamento fra il procedimento disciplinare e quello penale nel lavoro privato.


A seguito della richiesta di chiarimenti a un dipendente, il suo rifiuto di fornirli giustifica l’avvio del procedimento disciplinare all’esito del giudizio penale di primo grado, in specie qualora il datore di lavoro abbia formulato riserva di contestazione degli addebiti e questi siano di notevole complessità tecnica, così che non è stato considerato tardivo un atto di contestazione degli addebiti di due anni successivo alla conclusione dell’inchiesta interna (massima redazionale)


Procedimento disciplinare - procedimento penale - contestazione disicplinare

Registrati per leggere il seguito...

Login

Accesso Utenti

Indice 3/2018

cover 3 2018

Loghi

Variazioni su Temi di Diritto del Lavoro
Iscrizione al R.O.C. n. 25223
ISSN 2499-4650
© G. Giappichelli Editore s.r.l.