Variazioni su temi di diritto del lavoro

 

Cass. 20 maggio 2016, n. 10536 (la differenza fra le massime di esperienza e le congetture)
La differenza fra le massime di esperienza e le congetture


Le massime di esperienza sono definizioni o giudizi sintetici di contenuto generale, indipendenti dal caso concreto, acquisiti con l’esperienza, ma autonomi rispetto ai singoli casi dalla cui osservazioni sono dedotti e oltre i quali devono valere. Tali massime possono costituire premesse maggiori dei sillogismi giudiziari. Il giudice di legittimità non può sindacare la scelta delle massime di esperienza, ma deve stabilire se siano state confuse con semplici congetture. Una mera congettura è inidonea ai fini del sillogismo giudiziario, è insuscettibile di verifica empirica e non è fondata su criteri di normalità sociale (massima redazionale).


Processo del lavoro - massime di esperienza e congetture - differenza

Registrati per leggere il seguito...

Login

Accesso Utenti

Indice 3/2018

cover 3 2018

Loghi

Variazioni su Temi di Diritto del Lavoro
Iscrizione al R.O.C. n. 25223
ISSN 2499-4650
© G. Giappichelli Editore s.r.l.