Variazioni su temi di diritto del lavoro

 

Appello di Bologna 8 gennaio 2016 (appalto e prova dell'esistenza del credito tra appaltatore e committente)
La necessità dell’allegazione e della prova dell’esistenza di un credito dell’appaltatore ai fini dell’esercizio del diritto dell’art. 1676 cod. civ.


L’art. 29, secondo comma, del decreto legislativo n. 276 del 2003 non è applicabile qualora il committente sia una pubblica amministrazione. Per esercitare il diritto riconosciuto dall’art. 1676 cod. civ., il lavoratore deve allegare e provare il sussistere di un credito dell’appaltatore nei confronti del committente. E’ irrilevante il fatto che il committente corrisponda una somma all’appaltatore, in adempimento del suo debito, senza ottenere la trasmissione del documento unico di regolarità contributiva, qualora ciò accada prima dell’esercizio del diritto del lavoratore ai sensi dell’art. 1676 cod. civ., anche in via stragiudiziale


Appalto - esercizio dell'azione ex art. 1676 c.c. - prova del lavoratore dell'esistenza di un credito dell'appaltatore nei confronti del committente - necessità

Registrati per leggere il seguito...

Login

Accesso Utenti

Indice 3/2018

cover 3 2018

Loghi

Variazioni su Temi di Diritto del Lavoro
Iscrizione al R.O.C. n. 25223
ISSN 2499-4650
© G. Giappichelli Editore s.r.l.